In evidenza on line

PUBBLICAZIONE DIGITALE DI
ANDAR PER SASSI

Francesco Prinetti
Andar per sassi

Le rocce alpine fra natura e cultura
Valle d'Aosta, Canavese, Valsesia
15 itinerari - 28 schede di riconoscimento

Volume realizzato con il contribuoto e la collaborazione della Société de la Flore Valdôtaine
Musumeci Editore


ASSEMBLEA D'AUTUNNO 2019
Sabato 23 novembre 2019
Aosta, Biblioteca Regionale, ore 16.00
A seguire cena sociale, ore 20.00, ad Aosta, Hostaria del Calvino in Via Croix de Ville 24
PRENOTARSI entro il 20 novembre al n. tel. 339-6656885 o tramite e-mail scrivendo a: ermanno.dalmolin1950@gmail.com




BULLETIN DELLA SOCIETE DE LA FLORE VALDOTAINE
e
REVUE VALDOTAINE D’HISTOIRE NATURELLE
vai alla pagina di download


Iscrizioni S.F.V.
E' possibile associarsi alla
Société de la Flore Valdôtaine
tramite questo link


Per maggiori informazioni:
Email info@sfv.it
Tel. +39 0165 361089
Fax +39 0165 361089

Orario della segreteria:
il martedì dalle 9 alle 12

La storia del Museo Regionale di Scienze Naturali della Valle d'Aosta, sito nel Castello di Saint-Pierre, è legata a quella del Museo di Storia Naturale realizzato nel 1905 dalla "Société de la Flore valdôtaine" al fine di valorizzare le collezioni botaniche, faunistiche e mineralogiche riguardanti il territorio valdostano, e confluite alla Société come donazioni.

Il materiale, dopo varie vicissitudini, venne sistemato nel 1977 nei locali del Castello di Siant-Pierre. Nel 1985, a seguito di necessari lavori di adeguamento per consentire una migliore collocazione del materiale ostensivo, venne definitivamente aperto al pubblico come Museo Reginale di Scienze Naturali.
Il castello è ubicato sulla sinistra orografica della Dora Baltea e domina da un'altura l'abitato di Saint-Pierre. Costruito verso il 1000, ha subito nel tempo varie trasformazioni d'uso con aggiunta di corpi. Attività costruttiva continua che si protrasse sino al XVII secolo quando il barone Pierre-Léonard Roncas, primo segretario di stato della Savoia, acquista il castello e ne attua l'ampliamento. Nel 1873 gli subentra il barone Emanule Bollati che completa gli ultimi restauri. Dal 1952 il castello è proprietà del Comune di Saint-Pierre.
Il percorso di visita del museo di scienze naturali si snoda in nove sale che illustrano l'ambiente naturale valdostano nei suoi molteplici aspetti: mineralalogia e geologia; climatologia e glaciologia; botanica; ornitologia; entomologia; collezione osteologica del Parco Nazionale del Gran Paradiso (stambecchi e camosci); mammiferi locali; quattro diorami riproducenti ambienti naturali tipici della Valle.


ATTUALMENTE IL MUSEO E' CHIUSO PER INTERVENTI DI RESTAURO E RISANAMENTO CONSERVATIVO NONCHE' PER RIALLESTIMENTO MUSEOGRAFICO


Indirizzo:
Museo Regionale di Scienze Naturali
Castello di St. Pierre
11010 Saint-Pierre (AO)
Italia

Per maggiori informazioni collegati al link